Home / Fiscalità Internazionale / Art. 26 Decreto-legge del 31 maggio 2010 n. 78 – (Adeguamento alle direttive OCSE in materia di documentazione dei prezzi di trasferimento) In vigore dal 31 luglio 2010

Art. 26 Decreto-legge del 31 maggio 2010 n. 78 – (Adeguamento alle direttive OCSE in materia di documentazione dei prezzi di trasferimento) In vigore dal 31 luglio 2010

Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitivita’ economica.legge

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 125 del 31 maggio 2010 – supplemento ordinario – Nota: Convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010 n. 122.

Art. 26 (Adeguamento alle direttive OCSE in materia di documentazione dei prezzi di trasferimento) In vigore dal 31 luglio 2010

1. A fini di adeguamento alle direttive emanate dalla Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico in materia di documentazione dei prezzi di trasferimento ed ai principi di collaborazione tra contribuenti ed amministrazione finanziaria, all’articolo 1 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471, dopo il comma 2-bis, e’ inserito il seguente: “2-ter In caso di rettifica del valore normale dei prezzi di trasferimento praticati nell’ambito delle operazioni di cui all’articolo 110, comma 7, del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, da cui derivi una maggiore imposta o una differenza del credito, la sanzione di cui al comma 2 non si applica qualora, nel corso dell’accesso, ispezione o verifica o di altra attivita’ istruttoria, il contribuente consegni all’Amministrazione finanziaria la documentazione indicata in apposito provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate idonea a consentire il riscontro della conformita’ al valore normale dei prezzi di trasferimento praticati. Il contribuente che detiene la documentazione prevista dal provvedimento di cui al periodo precedente, deve darne apposita comunicazione all’Amministrazione finanziaria secondo le modalita’ e i termini ivi indicati. In assenza di detta comunicazione si rende applicabile il comma 2.”.

2. Ai fini dell’immediata operativita’ delle disposizioni di cui al comma il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate deve essere emanato entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. La comunicazione concernente periodi d’imposta anteriori a quello in corso alla data di entrata in vigore del presente decreto, deve essere comunque effettuata entro novanta giorni dalla pubblicazione del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate.

About tiras-bg

TIRAS Consulting affianca il cliente nel processo di crescita, nell'individuare soluzioni vantaggiose e nel metterle in pratica. Analisi diversificata delle varie aree di business. Piani concreti ed efficaci rivolti all’apertura di nuovi mercati, al riposizionamento competitivo, alla differenziazione, alla valorizzazione dei punti di forza. Soluzioni in grado di generare concretamente profitti e di assicurare un vantaggio competitivo