Home / Diritto societario internazionale / La fusione transfrontaliera intracomunitaria – normativa applicabile

La fusione transfrontaliera intracomunitaria – normativa applicabile

La fusione transfrontaliera intracomunitaria è regolata dal D.Lgs. 30 Maggio 2008 n. 108 e dal Codice Civile, Libro Quinto Del lavoro, Titolo V Delle società, Capo X Della trasformazione, della fusione e della scissione, Artt. dal 2501 al 2505-quater.diritto societario internazionale 3

Le disposizioni del D.Lgs. n 108/08 integrano le norme del codice civile relativamente alle fusioni.

La direttiva 2005/56/CE del 26 Ottobre 2005, che prevedeva che gli Stati membri della U.E. predisponessero delle regole giuridiche semplificate e armonizzate in tema di fusioni transfrontaliere di società, è stata recepita in Italia con il D.Lgs. 30 Maggio 2008 n. 108 ed è applicabile dal 3 Luglio 2008.

Il D.Lgs. 108/08 (art. 1 lettera d) definisce come fusione transfrontaliera “ l’operazione di cui all’art. 2501, primo comma, del codice civile, realizzata tra una o più società italiane ed una o più società di altro Stato membro dalla quale risulti una società italiana o di altro Stato membro, con esclusione dei trasferimenti di parte dell’azienda“.

La disposizione sulle fusioni transfrontaliere è applicabile:

  • alle società di capitali costituite in Italia o in un altro Paese dell’Unione Europea;
  • alle società, partecipanti alla fusione o risultanti dalla stessa, diverse dalle società di capitali, oppure società di capitali che non abbiano nella Comunità europea ” né la sede statutaria, né l’amministrazione centrale, né il centro di attività principale” a condizione che ” l’applicazione della disciplina di recepimento della direttiva 2005/56/CE a tali fusioni transfrontaliere sia parimenti prevista dalla legge applicabile a ciascuna delle società di altro Stato membro partecipanti alla fusione medesima”.

In particolare, il provvedimento contiene indicazioni su:

  • progetto di fusione transfrontaliera;
  • certificato preliminare alla fusione transfrontaliera;
  • atto di fusione transfrontaliera;
  • effetti della fusione transfrontaliera;
  • casi di invalidità.

Il D.Lgs. 21 giugno 2012, n. 123 per l’Attuazione della direttiva 2009/109/CE, che modifica le direttive 77/91/CEE, 78/855/CEE e 82/891/CEE e la direttiva 2005/56/CE per quanto riguarda gli obblighi in materia di relazioni e di documentazione in caso di fusioni e scissioni, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 180 del 3 agosto 2012, ha abrogato il comma 4 dell’art. 9.
Le disposizioni del D.Lgs. n 108/08 integrano le norme del codice civile relativamente alle fusioni.

About tiras-bg

TIRAS Consulting affianca il cliente nel processo di crescita, nell'individuare soluzioni vantaggiose e nel metterle in pratica. Analisi diversificata delle varie aree di business. Piani concreti ed efficaci rivolti all’apertura di nuovi mercati, al riposizionamento competitivo, alla differenziazione, alla valorizzazione dei punti di forza. Soluzioni in grado di generare concretamente profitti e di assicurare un vantaggio competitivo