Home / Il Sistema Fiscale in Bulgaria / La convenzione sulle doppie imposizioni tra Italia e Bulgaria

La convenzione sulle doppie imposizioni tra Italia e Bulgaria

tasseLa Repubblica italiana e la Repubblica Bulgara hanno convenuto di concludere una Convenzione intesa ad evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio ed a prevenire le evasioni fiscali.

Secondo l’articolo 22 di tale Convenzione, se un residente della Bulgaria possiede redditi o un patrimonio che, conformemente alle disposizioni della presente Convenzione, sono imponibili in Italia, la Bulgaria esenta da imposte tali redditi o detto patrimonio; se un residente della Bulgaria riceve dividendi o canoni che sono imponibili in Italia, la Bulgaria accorda, sull’ammontare dell’imposta che essa preleva sui redditi di detto residente, una deduzione di ammontare pari all’imposta pagata in Italia su tali dividendi o canoni. Tuttavia, tale deduzione non può eccedere la frazione d’imposta, calcolata prima della deduzione, corrispondente ai predetti dividendi o canoni provenienti dall’Italia. Quando, in conformità ad una qualsiasi disposizione della Convenzione, i redditi o il patrimonio posseduti da un residente della Bulgaria sono esenti da imposte in Bulgaria, la Bulgaria può comunque tener conto dei redditi o del patrimonio esentati ai fini del calcolo dell’ammontare dell’imposta dovuta sui restanti redditi o patrimonio di detto residente.

Per quanto riguarda l’Italia, invece, se un residente dell’Italia possiede elementi di reddito che sono imponibili in Bulgaria, l’Italia, nel calcolare le proprie imposte sul reddito, può includere nella base imponibile di tali imposte detti elementi di reddito a meno che espresse disposizioni della Convenzione non stabiliscano diversamente.

In tal caso, l’Italia deve dedurre dalle imposte così calcolate l’imposta sui redditi pagata in Bulgaria, ma l’ammontare della deduzione non può eccedere la quota di imposta italiana attribuibile ai predetti elementi di reddito nella proporzione in cui gli stessi concorrono alla formazione del reddito complessivo.

Tuttavia, nessuna deduzione sarà accordata ove l’elemento di reddito venga assoggettato in Italia ad imposizione mediante ritenuta a titolo di imposta su richiesta del beneficiario del reddito in base alla legislazione italiana.

About tiras-bg

TIRAS Consulting affianca il cliente nel processo di crescita, nell'individuare soluzioni vantaggiose e nel metterle in pratica. Analisi diversificata delle varie aree di business. Piani concreti ed efficaci rivolti all’apertura di nuovi mercati, al riposizionamento competitivo, alla differenziazione, alla valorizzazione dei punti di forza. Soluzioni in grado di generare concretamente profitti e di assicurare un vantaggio competitivo